Europei U18: Furlani avanti nel lungo con 7,62

04 Luglio 2022

A Gerusalemme l’azzurro firma la miglior misura del primo turno, in finale anche Inzoli. Nei 1500 passano Zanini e Cervone, si qualifica la triplista Saraceni. L’ostacolista Polzonetti 13.31 ventoso in batteria

 

Altri cinque azzurri vanno in finale nel pomeriggio della prima giornata agli Europei under 18 di Gerusalemme, dopo i quattro pass ottenuti al mattino. Nel lungo Mattia Furlani salta 7,62 (+1.5) al terzo e ultimo tentativo, in una gara iniziata con due nulli anche a causa del vento variabile, e supera il turno con la miglior misura. L’azzurro, primatista italiano allievi con il formidabile 7,87 di un paio di settimane fa nella rassegna tricolore di Milano, domani tornerà in pedana alle 18.04 (ora italiana) ma in precedenza alle 16.00 sarà impegnato nelle qualificazioni dell’alto: in entrambe le specialità il giovane reatino è capolista europeo stagionale di categoria. Esulta per aver conquistato la finale nel lungo anche il milanese Francesco Inzoli che atterra a 7,32 (+1.7), soltanto sei centimetri in meno del personale. Doppietta dei mezzofondisti nei 1500 metri: sbarcano in finale due ragazzi classe 2006, il varesino Manuel Zanini con 3:54.03 (secondo tempo complessivo) e il toscano Latena Cervone (3:55.40), secondo e terzo nelle rispettive batterie. All’ultimo salto nel triplo un’altra debuttante nella categoria, la milanese Erika Giorgia Saraceni, trova il salto risolutivo con 12,71 e si qualifica di diritto, al quinto posto.

Volano le azzurre dei 100 ostacoli nel primo dei tre turni in programma: Celeste Polzonetti sfreccia in 13.31 con vento di poco oltre il consentito (+2.1), un crono quindi non valido ai fini statistici per la brianzola che arriva a un centesimo dalla migliore prestazione italiana allieve (13.30 di Desola Oki nel 2016), mentre la trentina Sofia Pizzato corre in 13.37 spinta da una brezza a +3.7, timbrando rispettivamente il secondo e il terzo tempo. Applausi nelle batterie dei 100 per le velociste: la 16enne Alice Pagliarini scende a un notevole 11.68, anche se con vento a +3.0, mentre è regolare il tempo di 11.71 (+1.8) per la capitana azzurra Ludovica Galuppi, senza spingere negli ultimi metri e in attesa del doppio turno decisivo di domani. Al maschile si comporta bene anche Filippo Padovan, avanti con 10.71 (+1.4) migliorandosi di un centesimo. Sorride nei 110 ostacoli Daniele Lanzini, terzo in batteria con 14.02 (+2.2) e a sua volta promosso alle semifinali. Nel giavellotto i due azzurri sono i primi degli esclusi dalla finale: Lucio Visca (63,39), che rimane fuori per cinque centimetri, e Antonio Cannalonga (62,39). Sugli 800 metri non superano il turno Virginia Bancolini (2:11.28) e Lorenza De Noni (2:12.15), out nel peso Giada Cabai (14,33) e nel disco Pietro Dal Soglio (51,98). Dopo le prime quattro gare dell’eptathlon 14esima Annalisa Pastore (3082) e 19esima Sofia Bonafè (2980). Domani la seconda giornata, che sarà trasmessa integralmente in diretta streaming sul sito European Athletics e sul portale Eurovision.

START LIST E RISULTATI - ORARIO E AZZURRI IN GARA - FOTO (di Francesca Grana/FIDAL) - LA SQUADRA ITALIANA - TUTTE LE NOTIZIE - Le pagine EA sugli Europei U18 - Il sito del Comitato Organizzatore

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: