GO Tokyo. Eleonora Marchiando 56"82 e 30° posto nei 400hs

31 Luglio 2021

Dopo una stagione clamorosa a Eleonora Marchiando non riesce l'impresa di vivere la semifinale dei 400hs di Tokyo

di Valle D Aosta


 

L’esordio ai Giochi olimpici di Tokyo non sorride a Eleonora Marchiando che paga il primo turno dei 400hs uscendo dalla prova individuale. Tanta delusione per la 23enne valdostana che inserita nella terza serie, dopo una falsa partenza, al secondo sparo è partita regolarmente ma ha incocciato sul terzo ostacolo all’entrata del rettilineo opposto all’arrivo; uno sbilanciamento che l’ha pesantemente rallentata e ne ha condizionato irrimediabilmente la condotta di gara.


Con quasi 300metri ancora da correre, Eleonora si è trovata praticamente costretta a ripartire da zero, sia di gambe, ma soprattutto a livello di testa e in un appuntamento olimpico questo limite è risultato troppo penalizzante. La gara è proseguita e nonostante sul rettilineo finale la distanza da quelle davanti a lei, in lotta per la qualificazione, non pareva incolmabile, alla calvesina è mancato il proverbiale rettilineo conclusivo, chiudendo con un mesto 56”82 che le consegna la 30esima posizione finale.


Tanta amarezza per Eleonora che correndo sui suoi attuali tempi, vicino sui 55secondi, avrebbe largamente raggiunto la semifinale che, invece, le è stata negata al contrario delle due compagne di nazionale, Linda Olivieri (55”54) e Yadisleidy Pedroso (55”57), la prima qualificata e la seconda ripescata quale terzo miglior tempo.

Questo passaggio a “vuoto” rientra tra le cose che ogni atleta non vorrebbe chiaramente mai vivere, ma non può escludere. E’ difficile accettarlo ora, lo si capisce, ma Eleonora ha sempre dimostrato una grande tenacia e una bella serenità d’animo e saprà voltare pagina. Dopo aver digerito questo gara dovrà essere brava a resettare il tutto e farsi trovare pronta in caso di chiamata per prendere parte alla staffetta 4x400 donne in programma per giovedì 5 agosto.




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate