Quanto Lazio ai Tricolori Assoluti: i protagonisti

21 Febbraio 2020

Weekend ad Ancona: per gli atleti in corsa per il titolo si va da Sonia Malavisi a Samuele Cerro, da Martina Carnevale e Sebastiano Bianchetti agli sprinter Draisci, Spacca e Benati

 

di Christian Diociaiuti

Un altro weekend tricolore ad Ancona. In palio i titoli assoluti indoor maschili e femminili, nell’ennesimo fine settimana dedicato ai campionati italiani ospitati nell’impianto marchigiano. Tanti gli atleti laziali impegnati nella rassegna che vedrà scendere in pista e pedana anche due big azzurri come Filippo Tortu e Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle). Gare in diretta in streaming e in tv.

TV E STREAMING -
Sabato la sessione della mattina è in diretta su atletica.tv, nel pomeriggio (dalle 15) diretta streaming su Rai Sport Web. I Campionati Italiani Assoluti Indoor di Ancona saranno trasmessi in diretta video streaming su www.raisport.rai.it, sabato 22 e domenica 23 febbraio. Diretta tv su RaiSport nella seconda giornata, domenica 23 febbraio dalle ore 16.00 alle 17.55. Previste anche due sintesi tv per la prima giornata, quella di sabato 22 febbraio (0.35-1.55), e per la parte iniziale della seconda giornata, che andrà in onda domenica sera (23.30-1.15).


ISCRITTI E RISULTATI - PROGRAMMA LE SFIDE MASCHILILE SFIDE FEMMINILITUTTE LE NEWS

CORSE – Cominciamo dagli uomini. La gara regina attende il suo re: Filippo Tortu, primatista italiano dei 100 a cui manca la corona indoor. Nella stessa specialità atteso Joseph Twumasi (Studentesca), Antonio Moretti (Atletica Futura Roma) e Fabio Tardito (ACSI Campidoglio Palatino). Nei 400 metri il nome forte tra i laziali è certamente il tricolore juniores Lorenzo Benati (Roma Acquacetosa) sceso a 47.57 nella rassegna di categoria. Benati potrebbe puntare anche al record italiano U20 di Michele Tricca (47.23 nel 2012). Con un accredito di 47.83, più defilato, vuole farsi sentire Giorgio Trevisani (Studentescas); tra gli iscritti anche Thomas Manfredi (ACSI Campidoglio Palatino). Recentemente in azzurro all’Europeo di cross con la staffetta mista, ad Ancona ci sarà anche Mohamed Zerrad, romano della Biotekna Marcon: correrà i 1500 e i 3000. Un altro romano per quest’ultima specialità: Ahmed Abdelwahed, argento nei 3000 metri siepi agli Europei under 23 di Bydgoszcz 2017. Nei 60hs, dove i più attesi sono Mattia Montini (Fofana in forse) e Lorenzo Perini, gareggia pure Mattia Di Panfilo (Atletica Futura Roma). Marcia 5000 metri: il Lazio è rappresentato dal finanziere Francesco Fortunato, campione uscente.

Nelle staffette, due quartetti laziali cercano gloria e titolo: la Studentesca (Esposito, Frattucci, Twumasi, Trevisani) e l’ACSI Campidoglio Palatino (Flati, Tardito, Manfredi, Iachini). Capitolo donne. Nei 60 figura l’iscrizione di Ilenia Draisci (Esercito) con un accredito di 7,52 e quella di Francesca Romana Cattaneo (Lazio Atletica Leggera). Nel doppio giro di pista c’è la steffettista azzurra Raphaela Lukudo (Esercito) che a Roma si allena, ma c’è anche da seguire la reatina di Torano, Maria Enrica Spacca (Carabinieri). Negli 800, la punta di diamante laziale è certamente Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) che nel primo ottocento ha cominciato con 2:05.75 ad Athlone. Nei 1500, dopo la crescita a Sabadell, Martina Tozzi (Fiamme Gialle) si presenta col nuovo PB siglato in Spagna sulla distanza (4:18.75). Negli ostacoli torna Giulia Latini (Carabinieri) che proprio ad Ancona ha recentemente corso un 60 in 7.50 e che nella distanza con barriere si accredita con 8.31.  Da seguire la staffetta dell’Esercito che vanta, oltre a Lukudo, anche la romana che si allena a Rieti, Maria Benedicta Chigbolu.

SALTI – Alessandro Sinno (Aeronautica) e Ivan De Angelis (Fiamme Gialle): entrambi dal Lazio e sicuri protagonisti della gara dell’asta, in cui figura tra gli iscritti anche Max Mandusic (Trieste Atletica); non c’è Claudio Stecchi (Fiamem Gialle). Sinno è il campione uscente, mentre Ivan De Angelis in questa stagione è arrivato a 5,20 confermandosi tricolore junior. Lungo: riflettori sull’ex Studentesca (e oggi in Fiamme Gialle) Gabriele Chilà, che ad Ancona ha esordito a fine gennaio con un 7,83. Nel triplo il Lazio è in cima agli accrediti: il tricolore outdoor Samuele Cerro (Enterprise Sport&Giovani) animerà la sfida con Dallavalle (Fiamme Gialle) e Bocchi (Carabinieri). Atteso anche il capitano della Studentesca, reduce dall’esperienza (e la vittoria) in Coppa Europa a Tampere, Daniele Cavazzani (accredito 16,46). Al femminile, da seguire la poliziotta allenata dal papà Marcello e da mamma Khaty Seck, Erika Furlani. Per lei un personale al coperto da 1,90, vecchio di tre anni. Nell’asta, invece, la campionessa uscente Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) arriva dalla gara di Lievin in cui è uscita alla misura d’ingresso a 4,23. Dal Lazio, a insidiarla, Maria Roberta Gherca, portacolori dell’atletica Velletri, arrivata a 4,20 e campionessa italiana U20 a Rieti a luglio e in questa stagione al debutto tra le U23. Nel triplo Darya Derkach (Aeronautica) col suo 13,43 è sicuramente candidata ad animare il duello per il titolo con Ottavia Cestonaro (Carabinieri), accreditata con un 13,36.

LANCI – Lotta tra titani nella gabbia del Palaindoor. Al primatista italiano indoor (21,59) Leonardo Fabbri (Aeronautica) si contrappone il 24enne di Contigliano, Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro) che ha come accredito il 20,17 dell’anno scorso a Conegliano e rientra da qualche fastidio al ginocchio. Parterre di regine nel peso donne: tra le protagoniste – fresca del titolo promesse – Martina Carnevale (Studentesca), forte del titolo 15,79 vinto proprio ad Ancona e di un PB outdoor vicino al recente risultato (15,85).

PROVE MULTIPLE – Tra i laziali atteso Matteo Taviani, il romano 1997 tricolore U23 all’aperto, è tra i pretendenti al titolo nell’eptathlon dove c’è anche il recente vincitore del titolo italiano indoor under 20, Dario Dester. Portacolori dell’Atletica Virtus Lucca, Taviani si presenta con un accredito di 7357.


Darya Derkach (Aeronautica)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate