Cross della Valsugana: buon rientro per Pattis

Ottimo rientro per Daniel Pattis nel Cross della Valsugana a Levico, dove ha conquistato la medaglia di bronzo.

Il 20enne di Tires si è dovuto arrendere in 30.08 minuti solamente ai padroni di casa Davide Raineri (29.52) ed Emanuele Franceschini (29.57).

L’anno scorso Daniel Pattis, specialista della corsa in montagna, si è messo in luce con ottimi risultati, grazie ai quali ha conquistato ad aprile il premio “Ossi Pircher” come miglior atleta Juniores altoatesino del 2017. Il portacolori del Südtirol Team Club ha vinto a Pian delle Betulle in provincia di Lecco il titolo tricolore Juniores di corsa in montagna, poi ai Campionati Europei Under 20, disputati a Kamnik in Slovenia, si è aggiudicato il titolo continentale nella competizione a squadre e la medaglia d’argento nella prova individuale. Poche settimane dopo, a Premana, Pattis si è anche laureato vice-campione mondiale Under 20. Risultato che ha permesso all’Italia di salire sul podio nella classifica per nazioni, alle spalle di Romania e Uganda.

A fine stagione Pattis è andato a Leoben in Austria, per studiare tecnologia ambientale. Recentemente l’altoatesino si è trasferito a Innsbruck ed ora vuole nuovamente dedicarsi all’atletica leggera: “Mi sto allenando quotidianamente e sto ritrovando la mia miglior condizione fisica. Ora che sono a Innsbruck, per me è più facile partecipare ad una gara. I tecnici della squadra azzurra di corsa in montagna mi chiedono spesso di ritornare. Mi piacerebbe molto, ma spesso è difficile coordinarlo con lo studio. L’anno prossimo cercherò però di gareggiare il più possibile”, promette il simpatico Pattis.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 PATTIS DANIEL